fbpx
Seleziona una pagina

La struttura di un ristorante di successo

L’attività di successo è contraddistinta in sei sezioni: StrutturaOrganizzazionePosizionamentoPromozioneStrategie – Statistiche.

Al gioco della vita non conta solo la fortuna. Non lasciare al caso la tua vittoria.

In questo articolo chiuderemo il capitolo parlando delle strategie migliori per la promozione e delle relative statistiche.

Il ROI (ritorno d’investimento) lo si può ricavare soltanto dalle statistiche.

Le STRATEGIE DI MARKETING RISTORATIVO.

IMPIATTAMENTO: Oggi anche nei ristoranti di fascia media la presentazione del piatto è molto importante, sia per l’aspetto estetico sia per la distinzione del proprio operato.

FOOD COST: Importante non andare oltre la soglia del 25 % sul food cost, così facendo avrai un buon margine di contribuzione per pagare le varie spese e rimanere con un buon utile.

GESTIONE PRENOTAZIONI: Tieni a portata di mano un foglio excel dove annotare le prenotazioni e non solo, cerca di capire quali sono le esigenze del tuo cliente. Scrivere è un modo intelligente per ricordare. Sfrutta al meglio le gestioni prenotazioni per fidelizzare i tuo commensali.

WEB MARKETING: tutte le attività di seo per posizionare al meglio il tuo sito web, tra cui non puoi assolutamente dimenticare il blog che sfrutterai per informare i tuoi clienti sulle attività e le attrattive della tua zona. Un’ottima strategia per acquisire contatti.

SOCIAL MEDIA MARKETING: Mantenere i rapporti con il tuo cliente al di fuori della tua azienda è importante per non farsi dimenticare. Si costante e coerente con ciò che offri.

MAIL MARKETING: I clienti che ti lasciano la mail nel marketing vengono chiamati contatti caldi perché, l’80% di loro apriranno le tue mail. Ricorda di non vendere direttamente, utilizza la mail per gli aggiornamenti al blog, al menù e alle serate “particolari” che stai organizzando.

MARKETING TRADIZIONALE: Munisciti di materiale pubblicitario e portalo sempre con te come le brochure, biglietti da visita, volantini, propaganda cartacea. Inserisci annunci su giornali e riviste locali di settore; utilizza manifesti per la tua propaganda per aumentare la visibilità.

MARKETING RELAZIONALE: avere a che fare con un cliente e come avere a che fare con il proprio compagno/a, se non ti ricordi, non sei premuroso e gentile sarai presto scartato.

Una volta che avrai determinato le migliori strategie pensa quali saranno gli OBBIETTIVI DI ACQUISIZIONE E FIDELIZZAZIONE CLIENTI che andranno suddivisi in:

  • LUNGO TERMINE (12 MESI)
  • MEDIO TERMINE (6 MESI)
  • BREVE TERMINE (DA SUBITO)

Segui l’ordine indicato, sarà più facile determinare quali saranno le azioni istantanee che ti porteranno all’obbiettivo finale.

Adesso che hai bene a mente e scritto le varie strategie di marketing ristorativo, ogni fine mese analizza i dati tramite le statistiche. Solo in questo modo sarai in grado di modificare, migliorare le tue strategie ed arrivare al successo.

Le statistiche con i numeri migliori nella ristorazione sono date dall’incentivo sul passaparola.
(Rosario Fallo – Food & Beverage Manager)

Vuoi farti aiutare?

[contact-form][contact-field label=”Nome” type=”name” required=”1″][contact-field label=”Email” type=”email” required=”1″][contact-field label=”Nome azienda” type=”name” required=”1″][contact-field label=”Domande” type=”textarea”][/contact-form]